Teocleziano Degli Ugonotti

A

OCCHI chiusi, a CUORE aperto

Collana Indaco – Poesia
Teocleziano Degli Ugonotti

2.9.2016, 120 p., filo refe
Curatore: Marzia Carocci
Prefazione: Giusy Tolomeo
Postfazione: Anna Maria Folchini Stabile
Direttore Collana: Marzia Carocci

ISBN 978-88-98643-71-4

TraccePerLaMeta Edizioni

SHOP ONLINE DI TPLM

C’è nella poesia di Teocleziano Degli Ugonotti un “Io” narrante di tutto ciò che i sensi, a contatto con il mondo, riescono a percepire; una forte tensione a “raccogliere” per “conservare” quante più immagini possibili per riviverle in solitudine. Teocleziano si apre al mondo e il mondo lo ricompensa con l’amorevole presenza di coloro i quali riescono a “penetrare” ciò che egli non regala a tutti. È sempre in relazione con gli altri, un artista che ama far parte di un “coro” di voci, piuttosto che levarsi come voce solitaria. Conoscitore soprattutto di musicisti classici, legato spiritualmente al mondo greco dal quale proviene geneticamente, partecipa a cortei storici legati all’età medioevale, della quale sembra, anche fisicamente parlando, un rappresentante quanto mai perfetto.