Ema Cecconi

A

MORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI

Collana Indaco – Poesia
Ema Cecconi

25.3.2014, 60 p., brossura
ISBN 978-88-98643-13-4

TraccePerLaMeta Edizioni

SHOP ONLINE DI TPLM

Il filo rosso che lega le varie poesie della raccolta è quello dell’amore, vissuto sia in termini fisici (continui i riferimenti all’amplesso), sia come reminiscenza che come elemento di idealizzazione. Non è un caso che la stessa poetessa abbia diviso i componimenti in tre sezioni che vanno sotto le definizioni di: 1. Amore che vai, 2. Eros, 3. Amore che vieni. La curiosità della divisione sta nel fatto che si inizia con la parte in cui si parla di un amore che è finito con un abbandono (“ma era un addio” chiosa la Nostra in una delle liriche), un allontanamento del quale non ci è dato sapere le motivazioni, ma che viene vissuto dall’io lirico con dolore. L’assenza dell’amato si configura dunque come una sorta di dissociazione, di separazione di quell’entità unica che prima rappresentavano lui e lei, tanto da arrivare a descrivere questo distacco, questa sofferente separazione, come un lutto.