Anna Scarpetta

 

C

OME GOCCE DI RUGIADA

Collana Indaco – Poesia
Anna Scarpetta

12.2019,
Curatore: Ilaria Celestini
Prefazione: Ilaria Celestini

ISBN 9788885566507

TraccePerLaMeta Edizioni


 

G

OCCE DI RUGIADA

Collana Indaco – Poesia
Anna Scarpetta

28.3.2015, ebook
Curatore: Marzia Carocci
Prefazione: Marzia Carocci

ISBN 978-88-98643-33-2

TraccePerLaMeta Edizioni

Una fede serena, mai ostentata, ma sempre presente e forte; affetti sicuri, costruiti con il dono quotidiano di sé e col sorriso; radici profonde nella propria terra e cultura, che costituiscono ali per volare idealmente ad abbracciare con rispetto e amore altre realtà, altri mondi, altre visioni dell’umanità: questi sono gli elementi di spicco che fanno di questa raccolta un testo prezioso.

Ma il vero segreto dell’arte di Anna Scarpetta è la sua capacità di esprimere contenuti di grande spessore con un linguaggio che è al tempo stesso quotidiano ed elegante, riuscendo a parlare con tutti e toccando ciascuno in profondità con la forza dei sentimenti vissuti, elaborati e generosamente condivisi.

L’Autrice con la sua abilità descrittiva ci conduce in scenari di volta in volta diversi e sempre efficaci: e ci sembra di vivere con lei lo stupore per le meraviglie dell’arte, lo sdegno per le atrocità delle guerre, la gioia di una tavola natalizia dove siedono, commossi, suonatori di zampogna e mille altri episodi di vita palpitante da cui si possono trarre importanti insegnamenti e valori.

 

 

 

 

 

 


 

 

La silloge di Anna Scarpetta è una voce fuori dal coro, che attraverso molteplici tonalità invoca ciò che il cuore suo sente. La poetessa non s’inerpica nella ricerca di idiomi complicati e difficili costruzioni, ma scrive con estrema veridicità e semplicità in un verso prosastico liberatorio, rendendolo messaggio comprensibile e di grande senso civico/umano oltre che evocativo e riflessivo.
Ogni sua lirica è contemplazione e osservazione del mondo dentro e fuori di sé dove ogni elemento è valutabile: l’amore, la fede, la speranza e l’incanto. Un diario allo specchio grazie al quale la poetessa sfoga ogni sua indagine introspettiva in quell’incanto determinato dalla sua indubbia profondità d’animo che la contraddistingue.
La poetessa susciterà ricordi lontani e li ripercorrerà con la mente in quella osservazione che è peculiare di un’età matura dove l’importanza dei giorni trascorsi diviene energia per quelli da vivere.
Anna Scarpetta conosce, vive, assapora, abbraccia questo suo universo poetico con timidezza, con nostalgia, con dolore, con gioia e forte impatto emotivo. Il tutto con infinito amore per la poesia.
Nella sua voce sentiremo canti di un tempo, preghiere di fede e di domande, lacrime di perdite, ma tanta luce in fondo al cuore dove c’è spazio di attese, di speranze in quell’amore per la gente, per Dio, per la pioggia, per sua madre e per le GOCCE DI RUGIADA che Anna Scarpetta trasforma in delicate poesie.